RISONANZA MAGNETICA ARTICOLARE

Dott. Alberto Zerbi (Radiologo)

Dott.ssa Federica Partata (TSRM)

 

Che cos’è la Risonanza Magnetica (RMN)?

La Risonanza Magnetica è l’esame preferito nello studio delle articolazioni poiché non comporta danni biologici al paziente venendo utilizzato un campo magnetico in assenza di raggi X.

Le immagini ottenute con questa risonanza magnetica sono di alto livello diagnostico e dispongono di sequenze dedicate in grado di soddisfare qualunque esigenza diagnostica.

Tali magneti garantiscono un’ottima qualità delle immagini ottenute, offrendo una gamma completa delle tecniche di acquisizione in grado di soddisfare qualsiasi esigenza nelle applicazioni muscoloscheletriche e consentendo lo studio ottimale di: piede – caviglia – ginocchio – polso – mano – gomito – anca – spalla – cervicale – dorsale – lombare ed inoltre articolazione Temporo-Mandibolare. Con la Risonanza Magnetica è possibile oggi esaminare nei dettagli e nella loro interezza le diverse strutture articolari (la componente ossea cortico midollare, la cartilagine, i menischi e le componenti capsulo legamentose) rendendo a volte superfluo il completamento con indagini quali l’esame RX o l’ecografia.

Le controindicazioni assolute all’esame di Risonanza Magnetica sono poche per cui l’accesso all’esame è garantito tranne rare eccezioni (portatori di pace maker, clips metalliche endocraniche), è inoltre controindicato anche per chi, in seguito a importanti interventi chirurgici, ha nel corpo strutture metalliche di vario tipo, comunemente si tratta di protesi, chiodi e viti applicate in ortopedia, ma esistono anche altri dispositivi, in uso in altri rami della chirurgia, (per esempio in interventi di angioplastica su arterie e vene) realizzati con materiali che potrebbero rendere rischioso l’esame. Le protesi del cristallino impiantate per la cataratta o le valvole cardiache metalliche. Durante l’esame è garantito il massimo e l’assenza di qualunque sensazione claustrofobica, il paziente infatti è situato completamente al di fuori dell’area di scansione ed è disteso sul lettino.

Modalità di esecuzione della visita

Il giorno della visita consigliamo di presentarsi alla reception almeno 10 minuti prima per l’espletamento delle procedure amministrative di accettazione portando con sé:

  • tessera sanitaria
  • documento di riconoscimento
  • prescrizione del medico di base
  • eventuali esami precedenti
  • se minorenne presenza di un genitore o tutore

Il ritiro del referto

I referti sono redatti da un medico Radiologo e saranno disponibili per il ritiro 3 giorni lavorativi dal giorno di esecuzione direttamente dal paziente.

Il referto può essere ritirato da un incaricato previa compilazione della delega con copia documento di riconoscimento del paziente.

Orario del servizio: Tutti i giorni dal lunedì al venerdì.

 Scarica il modulo per il consenso alla risonanza magnetica

1 Risposta

  1. Il tuo commento

Lascia un commento