LE ANALISI DEL SANGUE

È probabilmente l’esame più diffuso e più richiesto, perché attraverso il sangue si riesce a capire se un organo sta funzionando bene o se invece ha qualche difetto si riescono anche ad individuare le sostanze che circolano nel corpo. L’analisi del sangue è un esame veloce e indolore. Il prelievo viene solitamente effettuato da una vena alla piega del gomito, sull’avambraccio o sul dorso della mano. La quantità di sangue estratto dipende dal numero di analisi che si devono eseguire, ma in ogni caso si tratta sempre di una quantità molto piccola; il prelievo, in genere, viene eseguito, in un punto prelievi o specifico laboratorio, a stomaco vuoto, di preferenza alla mattina, per evitare che le sostanze contenute nel cibo ingerito alterino il normale equilibrio del sangue. Il sangue è formato da una sospensione di cellule in un liquido chiamato plasma. Il 55 % del sangue è costituito da plasma, il 45 % da cellule chiamate anche emociti. Il plasma è formato da acqua, sali minerali e proteine colloidali. Gli elementi cellulari del sangue si dividono in globuli rossi, globuli bianchi e piastrine. Il numero dei globuli rossi è maggiore di quello dei globuli bianchi. Il sangue svolge numerose ed importanti funzioni: • trasporta sostanze nutritive (amminoacidi, zuccheri, sali minerali) ai tessuti • trasporta l’ossigeno ai vari tessuti e ne preleva l’anidride carbonica (CO 2 ) • trasporta i prodotti di rifiuto che verranno eliminati attraverso il filtro renale • trasporta inoltre ormoni, enzimi e vitamine • rappresenta un sistema di difesa dell’organismo

I commenti sono chiusi